L’intralcio

L’intralcio

Un esponente della vecchia politica viareggina, quella che ha causato il disastro del dissesto e la decadenza della città, un signore che ha purtroppo dato ampio esempio di cattiva amministrazione e di mala gestio quando è stato al governo della città, quel tizio lì in uno dei tanti ragionamenti inutili e kafkiani che propina quotidianamente, ha detto una cosa significativa e cioè che io sarei un ”intralcio”per viareggio.
Intralcio. In questa parola c’è tutta la sintesi di quello che pensa di me la vecchia politica viareggina.
Sono un intralcio alle basse clientele, ai giochetti, ai favori, al dispetto delle regole, alla scorrettezza amministrativa, alla distruzione dei conti, allo sperpero del denaro pubblico. Un intralcio per le scorrerie delle bande di delinquenti affamati di poltrone, di incarichi, di piccoli squallidi poteri.
Un intralcio.
Per queste persone, che sono riuscite a distruggere una città, che noi stiamo rimettendo in ordine un pezzo alla volta, per loro io non posso essere che un intralcio.
In sintesi non possono fare più i loro troiai se ci sono io.
Vi confesso che ne vado orgoglioso.
Abbasso i malfattori e i mascalzoni, viva la Viareggio pulita e sana.
Io continuerò ad essere d’intralcio a quelli che non vogliono il bene della città.

Del Ghingaro: “Sarò in piazza con le Sardine, dialogo con tutto il mondo progressista”

Del Ghingaro: “Sarò in piazza con le Sardine, dialogo con tutto il mondo progressista”

da NoiTv

VIAREGGIO – Sette liste civiche e due partiti (Italia Viva e +Europa). E’ questa la coalizione che si prepara a sostenere la ricandidatura del sindaco Giorgio Del Ghingaro, che a breve ufficializzerà la squadra senza ancora chiudere le porte ad altre forze politiche-partitiche di area di centrosinistra.

Sabato 22 febbraio per la politica di Viareggio sarà una giornata campale. Con l’arrivo nel primo pomeriggio del leader della Lega Matteo Salvini e il possibile annuncio del candidato sindaco del centrodestra. E dall’altra, in piazza Campioni in Passeggiata, la contromanifestazione delle Sardine a cui parteciperà il sindaco.


 

Viareggio: tradizione, identità, arte e bellezza

Viareggio: tradizione, identità, arte e bellezza

Si sta per chiudere un fine settimana strepitoso.
Ieri il pienone al terzo corso di carnevale: una sfilata di costruzioni allegoriche fantastiche e fantasiose, tra i colori e le musiche di una splendente Viareggio.
Stamattina il premio Ondina d’Oro ad Amanda Sandrelli ed un riconoscimento speciale a sua madre Stefania. Tanta è stata l’energia, l’allegria e la simpatia che ci hanno regalato che è come avessimo attribuito il riconoscimento a tutte le donne di Viareggio.
Poi l’inaugurazione del museo del Carnevalotto, nel Palazzo delle Muse in Piazza Mazzini: uno scrigno di strepitose opere d’arte davvero di grande suggestione.
Tutto questo davanti al mare e a decine di migliaia di persone che hanno invaso festosamente la città.
Questa è la Viareggio che vogliamo: tradizione, identità, arte, bellezza.