Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha incontrato questa mattina i rappresentanti dell’Associazione Balneari, Marina di Levante, Rete Imprese della Passeggiata, i Centri Commerciali Naturali della Passeggiata e del Centro Città. Domani sarà la volta di Confesercenti, albergatori e Camping. Successivamente Coldiretti e Cia per le imprese agricole e Cna per gli artigiani.
Scopo degli incontri è sia quello di divulgare le informazioni di prevenzione e contenimento del virus, così come indicato dal Ministero, sia valutare le possibili ricadute economiche e sociali nel territorio.

Come si ricorderà, la scorsa settimana il sindaco aveva convocato le categorie economiche, gli operatori del settore turistico e balneare e i sindacati in merito alla situazione Coronavirus nella zona della Versilia. La riunione era stata poi annullata sulla base delle disposizioni del DPCM.

«Abbiamo illustrato i provvedimenti che adotteremo – dichiara il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: a breve ci sarà la delibera e poi il passaggio in Consiglio comunale. In particolare la riduzione dell’addizionale Irpef dello 0,50, il posticipo del pagamento della Tari di 4 mesi e il prolungamento della Cosap, quindi la possibilità per colori che utilizzano il suolo pubblico, di averlo a titolo gratuito per 4 mesi. Misure importanti che hanno un costo per il bilancio del Comune ma anche un segnale forte che dovevamo dare a tutte le imprese e alle famiglie di Viareggio».

Nel frattempo il sindaco Giorgio Del Ghingaro, di concerto con gli altri sindaci della Versilia, ha ordinato la sospensione di tutti i mercati rionali ambulanti, dal 10 fino al 23 marzo compreso: «Un provvedimento necessario – commenta il primo cittadino – perché allo stato attuale non sussistono di fatto misure organizzative tali da garantire il rispetto del decreto presidenziale: per sua stessa natura l’accesso al mercato non può essere certo contingentato né sembra ipotizzabile evitare assembramenti di persone».

Non si terranno quindi i mercati di martedì in via Filzi, mercoledì alla Migliarina, giovedì via Fratti e viale Marconi, venerdì Torre del Lago, sabato al Marco Polo.

E poi i controlli nelle attività commerciali iniziati già dal pomeriggio di ieri: «Sono stati controllati tutti gli esercizi della Passeggiata, la polizia municipale ha consigliato il contingentamento degli ingressi: l’attività continuerà nei prossimi giorni e chi non si attiene alle prescrizioni verrà multato con sospensione dell’attività».

Controlli a tappeto anche nelle seconde case e sui camper: «Con l’anticipazione improvvida delle misure del decreto presidenziale molte famiglie si sono spostate e sono venute nelle seconde case sulla costa della Toscana. Dopo l’ordinanza del presidente Rossi che obbliga all’autodenuncia, abbiamo attivato le verifiche: in caso di situazioni di questo genere, le persone provenienti dalle zone rosse, se non l’avessero fatto spontaneamente, verranno messe in quarantena e sanzionate. Stessa cosa per i camper che sono stati controllati uno per uno».

«E’ fondamentale che ogni singolo cittadino abbia rispetto di se stesso e degli altri e si attenga alle prescrizioni fornite: distanza di un metro, lavarsi le mani ed evitare gli assembramenti – conclude il sindaco Del Ghingaro -. Non possiamo correre il rischio di mandare in tilt la struttura sanitaria: sono indicazioni semplici ma importanti che possono evitare il contagio».